closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Germania apre la scuola per imam

Islamkolleg Deutschland. I corsi dell’istituto, che ha aperto le porte ieri a Osnabrück in Bassa Sassonia, per la prima volta si terranno solo in lingua tedesca.. Un progetto per contrastare il radicalismo e bypassare le nomine finora decise dal presidente turco Erdogan

Hannover, l’interno della moschea Aya Sofya

Hannover, l’interno della moschea Aya Sofya

Approvata dai deputati del Bundestag, finanziata dal ministero federale dell’Interno e patrocinata dal ministero della Cultura della Bassa Sassonia. Ha aperto le porte ieri mattina a Osnabrück la prima scuola di formazione degli imam completamente made in Germany, con i primi 25 studenti iscritti al corso di studi islamici che per la prima volta si terrà solo in lingua tedesca. «I partecipanti rappresentano perfettamente la diversità dell’Islam, compresi quelli con radici turche, arabe e bosniache, al pari dei convertiti della Germania. Il 20% della classe sono donne» riassume Bülent Ucar, professore associato di Islamistica all’Università di Osnabrück, tra i fondatori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.