closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La gentilezza infinita di Marco Ligas nell’universo complesso della Sardegna

Il metodo. Un decennio di interventi in cui è possibile trovare i tratti peculiari di Marco, ciò che segnava in maniera singolare la sua intelligenza del mondo e il suo impegno

Era buono il vino rosso che Marco Ligas ti offriva nella sua casa di Seneghe, rifugio tra le colline del Montiferru. Mai banale la conversazione con lui, anche nelle asprezze, anche nelle divisioni. L’ultima volta che ho sentito Marco, al telefono, è stata più o meno tre anni fa, quando uscì un libro, Una storia: la Sardegna e il mondo, in cui aveva raccolto alcuni dei suoi pezzi usciti sul mensile on line “il manifesto sardo”, nato esattamente dieci anni prima. Un decennio di interventi in cui è possibile trovare i tratti peculiari di Marco, ciò che segnava in maniera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi