closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La gabbia dei leoni per un visto

Inchiesta a Palermo: in cambio di 16 mila euro, un lavoro umile senza possibilità di fuga. Indagini partite dalla denuncia di un indiano, schiavizzato e derubato. Ora è sotto protezione

Una truffa ai danni dei migranti, provenienti principalmente dall’India, dal Pakistan e dal Bangladesh, il paravento sarebbero stati 18 circhi attivi in Italia: questo il risultato dell’operazione «Golden circus» della squadra mobile di Palermo, che ieri ha fermato 41 persone accusate di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Elemento chiave della supposta frode: Vito Gambino, dipendente dell’assessorato regionale al Lavoro. Secondo la ricostruzione della polizia molti titolari di circhi avrebbero stabilito la sede legale della loro attività a Palermo perché, grazie a Gambino e al fatto che la Sicilia è Regione a statuto speciale, riuscivano ad aggirare regole e controlli del ministero. Il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi