closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La freccia di Draghi: tassi negativi della Bce per le banche

Banca centrale europea. Per la prima volta tassi negativi sui depositi bancari. Il rischio di deflazione della zona euro obbliga Francoforte ad agire: per il momento le banche non avranno più scuse per non prestare all'economia reale, poi potrebbero seguire altre misure (a settembre). Ma la Bce non può tutto: c'è bisogno di un'iniziativa politica e di un progetto comune per rilanciare l'economia

Mario Draghi

Mario Draghi

La Bce tira una freccia inedita nella storia della banca centrale europea: per la prima volta, il tasso di interesse dei depositi delle banche sarà negativo, allo 0,1%. L’obiettivo è incitare gli istituti banche che hanno riserve in eccedenza a utilizzarle per finanziare l’economia reale, invece di metterle al caldo nei forzieri di Francoforte. La Bce interrompe le operazioni di riassorbimento delle liquidità, «per sostenere l’economia» reale. E non basta: Mario Draghi ha informato che «gli interventi non finiscono qui», se il colpo di ieri non avrà gli effetti scontati sulla minaccia di deflazione che sta paralizzando la zona euro....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.