closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Francia ferita al cuore

La strage di Nizza. Durissimo il risveglio dopo la sanguinosa notte alla Promenade des Anglais: 84 morti e 202 feriti. La destra attacca Hollande sulla sicurezza: Marine Le Pen chiede di scendere in guerra contro il «flagello islamista», Sarkozy vorrebbe lo stato di emergenza al massimo. Il governo proroga l’allerta

La Promenade des Anglais dopo la strage del 14 luglio

La Promenade des Anglais dopo la strage del 14 luglio

Lo stato d’emergenza prolungato di nuovo per tre mesi, i riservisti dell’esercito richiamati in servizio per rafforzare i controlli alle frontiere, impegno militare accresciuto della Francia su vari terreni di guerra, dal Mali alla Siria e all’Iraq e un ex primo ministro (Fillon) che avverte: «Non si può’ fare la guerra e la festa contemporaneamente». Il primo ministro, Manuel Valls, ha insistito: «Fronteggiamo la guerra che ci fa il terrorismo con lo scopo di imporre la paura, la Francia non si farà destabilizzare». Hollande, che ha proclamato 3 giorni di lutto nazionale, invita «all’unità». Valls promette che «la sola risposta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.