closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La firma di Israele sul sabotaggio della centrale iraniana di Natanz

Nucleare. Per la rivendicazione indiretta Netanyahu ha scelto la conferenza stampa con il Segretario americano alla difesa, Lloyd Austin. «Usa e Israele convengono che l'Iran non dovrà mai possedere armi nucleari», ha detto il premier israeliano

Il premier israeliano Netanyahu con il Segretario alla Difesa Austin ieri a Gerusalemme

Il premier israeliano Netanyahu con il Segretario alla Difesa Austin ieri a Gerusalemme

Se domenica qualcuno aveva ancora dubbi sugli autori del grave sabotaggio subito dalla centrale nucleare iraniana di Natanz, ieri Benyamin Netanyahu ha apposto la firma di Israele sull’accaduto. Per la rivendicazione indiretta dell’attentato, senza nominare mai l’Iran, il premier israeliano ha scelto la conferenza stampa a Gerusalemme con il Segretario americano alla difesa, Lloyd Austin. Un modo per dire che Washington, mentre tratta con l’Iran il rilancio dell’accordo sul nucleare del 2015 (Jcpoa), approva i blitz militari e di intelligence che Israele compie contro il programma atomico iraniano e i suoi scienziati. «Conosciamo entrambi gli orrori della guerra - ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.