closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La fine della moda fuori dal mondo

Sala della sfilata di Prada progettata dallo studio AMO di Rem Koolhaas

Sala della sfilata di Prada progettata dallo studio AMO di Rem Koolhaas

Che la moda stia faticando, e parecchio, a trovare un metodo per raccontare questi anni e, quindi, creare una narrazione alternativa a quella che già c’è, non è un argomento nuovo. Che una parte della moda si stia accanendo contro se stessa per autoeliminarsi è un’evidenza che arriva anche dall’ultima settimana di moda maschile per il 2017 a Milano, dove si sono ben evidenziati gli schieramenti. In campo ci sono: i conservatori-conservatori, quelli che «guai a cambiare qualcosa, a prescindere»; i progressisti-conservatori, quelli che «cambiamo un pochino ma mica tanto, e alleiamoci con i conservatori se no perdiamo il potere»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.