closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La favola pugliese senza happy end

A teatro. Con la scadenza dei bandi europei, queste creative residenze teatrali lasciano artisti e compagnie senza protezione economica

L'osso duro

L'osso duro

Nei paesaggi delle arti sceniche pugliesi, fiori ne sono sbocciati molti in questi ultimi anni, tanto da conferire la qualifica di felix all’intera regione – come fu per la Romagna un paio di decenni fa. E a Taranto se ne stanno apprezzando di preziosi, non solo per la sua condizione di marginalità geografica, ma ancora di più per la devastazione di un territorio assoggettato alle peggiori gestioni industriali italiane. Proprio nel quartiere di Tamburi, quello più rosso di polveri dell’Ilva, è sorto il Teatro Tatà, per l’impegno di Crest, storica compagnia di ricerca, che appunto con la creazione del sistema...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.