closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La farsa del comico inquisitore

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Vogliamo chiamarla inquisizione? Vogliamo chiamarli processi di Mosca anni trenta? Si parva licet… E non è una santa inquisizione, semmai una inquisizione comica, visto che l’Inquisitore è un buffone. E non è stalinismo, perché quello era una cosa terribilmente seria. Ormai la domanda non è chi sarà la/il candidata/o sindaco di Genova per il movimento 5Stelle. Ma quest’altra: è tollerabile che un partito politico che concorre alla vita della Repubblica dia questo spettacolo degradato della democrazia rappresentativa? Che si manipolino a piacere le regole delle competizioni elettorali? Affari loro, si dirà. Non credo. Fino a che la gente normale come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi