closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Economia

La famiglia Merloni vende Indesit agli americani

Marche . Se ne va un altro pezzo del made in Italy. Whirlpool acquisisce il concorrente negli elettrodomestici per 758 milioni di dollari. Sindacati preoccupati per la sovrapposizione tra i prodotti italiani

Lavoratori Indesit in picchetto

Lavoratori Indesit in picchetto

La borsa festeggia, la famiglia Merloni incassa 758 milioni di dollari, i lavoratori Indesit di Fabriano incrociano le dita. E sperano che i nuovi padroni (e storici concorrenti) di Whirlpool non abbassino il costo del lavoro tagliando l’occupazione. Soprattutto dopo che a dicembre era stato faticosamente raggiunto, con la vecchia proprietà, un accordo che assicurava fino al 2018 lo stop ai licenziamenti, oltre a un piano industriale di mantenimento della produzione. E comunque un altro pezzo del made in Italy prende la strada dell’estero e vola oltreoceano, così come hanno fatto negli ultimi anni altri marchi storici della penisola, dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.