closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La famiglia di Stefano Cucchi dice no al perito nominato dal gip: «È di parte»

Roma. L'avvocato Fabio Anselmo: «Stiamo valutando la possibilità di presentare un’istanza di ricusazione del medico vicino a La Russa»

 Ilaria Cucchi mostra la foto del cadavere di suo fratello, Stefano

Ilaria Cucchi mostra la foto del cadavere di suo fratello, Stefano

«Stiamo valutando la possibilità di presentare un’istanza di ricusazione del collegio peritale che dovrà eseguire l’incidente probatorio». È provato ma non rassegnato, l’avvocato Fabio Anselmo, legale della famiglia Cucchi. L’ultima delusione è stata la scelta dei periti nominati dal gip Elvira Tamburelli che dovranno pronunciarsi nuovamente sulle cause della morte di Stefano Cucchi. «Siamo molto stanchi, la famiglia è sfiancata da sei anni di serrate battaglie giudiziarie, sei anni a lottare per far emergere la verità che è stata ostacolata fin dall’inizio, con l’allora ministro della Difesa, Ignazio La Russa, che affermava: "Di una cosa sono certo: del comportamento assolutamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi