closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La falsa narrativa del non interventismo di Trump

America Again. Il Pentagono tra Siria e Iraq e i 54 miliardi di budget per l'esercito: in tre mesi uccisi 3.122 civili. Raddoppiati i raid rispetto al 2016, lo Yemen colpito 70 volte nel solo mese di marzo

Missili statunitensi

Missili statunitensi

America again, il cane da guardia globale non molla la presa. In realtà, non l’ha mollata mai. La narrativa trumpiana del non-interventismo, agitata come una bandiera in campagna elettorale (e già nel settembre 2013, a colpi di tweet, quando Obama arrivò ad un passo dall’attacco militare contro Damasco) altro non è che la maschera di un presidente che non si discosta affatto dalle orme dei predecessori. I 59 MISSILI TOMAHAWK che la notte di venerdì 7 aprile hanno colpito la base aerea siriana di Shayrat (a sentire Trump, ordinati mentre era cena con il presidente cinese Xi Jinping, alleato siriano,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi