closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La dialettica vivente del sapere

Filosofia. Il saggio «La parola universitaria» di Pierre Macherey. Il teorico francese analizza le conseguenze delle politiche neoliberista negli atenei. Con altrettanto rigore propone un ripensamento nella trasmissione della conoscenza a partire dalle relazioni tra i diversi campi disciplinari

Foto Roby Schirer

Foto Roby Schirer

Cosa hanno in comune un film come Rope (Nodo alla gola, 1948) di Alfred Hitchcock e lo scandalo che coinvolse nel 1954 in America lo scienziato Robert Oppenheimer, direttore del Progetto Manhattan nonché padre della bomba A scagliata su Hiroshima e Nagasaki nel 1945? E soprattutto, questi due episodi, diversi per natura e funzione, come possono riguardare un’analisi sulle attuali condizioni del sistema universitario? Ce lo spiega Pierre Macherey in La parola universitaria (traduzione e cura di Antonio Stefano Caridi, Orthotes, pp. 259, euro 17). Il libro, uscito in Francia nel 2011, fu segnalato da Roberto Ciccarelli sulle pagine de...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi