closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Cup tiene in scacco Mas ma il movimento è spaccato

Catalogna. Convocato un consiglio politico il 2 gennaio

La palla è ancora una volta nel campo della CUP, l’organizzazione assemblearista anticapitalista e indipendentista che dalle elezioni catalane del 27 settembre sta tenendo in scacco il president della Generalitat Artur Mas. La lista che l’ha sostenuto, Junts pel Sí (JxSí) – formata dal suo ex partito, da Esquerra Republicana e da altri esponenti indipendentisti – ha ottenuto meno seggi del previsto e dipende dal voto favorevole di almeno 2 dei 10 deputati della Cup per superare il secondo turno di votazione per l’investitura del prossimo presidente catalano. Se infatti la Cup si limitasse all’astensione, i 62 seggi di JxSí...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi