closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Cup conferma il suo «no» a Mas

Spagna. Il presidente ad interim ottiene 62 voti a favore (da Junts pel Sì) e 73 voti contrari

Un «no tranquillo». La Cup mantiene le promesse e, nonostante le pressioni, continua a dire «no» ad Artur Mas come presidente. Neppure nel secondo dibattito di investitura del presidente del governo catalano tenutosi ieri, quando era necessario ottenere solo la maggioranza semplice dei voti per risultare eletti, Mas ce l’ha fatta. Antonio Baños, portavoce del movimento della sinistra movimentista, anticapitalista e femminista che vuole l’indipendenza catalana, ma non vuole che la guidi chi è stato il presidente per gli ultimi 5 anni, l’ha detto chiaramente: «È un no, ma un no tranquillo. Diciamo no oggi con la certezza che il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi