closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La cultura disturba la malavita. Incendiata «La pecora elettrica»

Roma. Un altro incendio manda in fumo la libreria di Centocelle appena riaperta dopo il rogo dello scorso 25 aprile

La libreria Pecora elettrica a Centocelle

La libreria Pecora elettrica a Centocelle

Spalle alla strada, gli sguardi attoniti sono rivolti verso una saracinesca annerita dal fumo. Sopra, resiste l'insegna della libreria La Pecora Elettrica di Centocelle, alla periferia orientale di Roma. È stata bruciata di nuovo proprio alla vigilia della sua seconda rinascita. Il primo incendio si era verificato a poche ore dal 25 aprile scorso, il che aveva fatto pensare ad un attentato di natura politica contro una libreria indipendente che non ha mai fatto mistero delle sue simpatie antifasciste. Una ventina di giorni fa è stata data alle fiamme anche una pizzeria che si trova a venti metri dalla libreria,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.