closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La culla della magia nera in India, Mayong

Reportage. Incontro con gli stregoni in attività nella misteriosa città, convertiti oggi alla magia bianca

Un emporio della magia nera. Foto di Jacopo Agostini

Un emporio della magia nera. Foto di Jacopo Agostini

Mayong, considerata la capitale indiana della magia nera, vanta innumerevoli storie che vanno dal bizzarro all’incredibile: gente che viene trasformata in animali, guarigioni miracolose, rituali e pratiche occulte. Nei pressi del villaggio si trovano «l’Emporium of Black Magic and Witchcraft» e il «Mayong Central Museum», fondati entrambi nel 2002. Al loro interno si possono ammirare manufatti, amuleti, armi, monete antiche, gioielli fatti di ossa e teschi e scritture sacre. I manoscritti con mantra occulti e incantesimi - scritti in Brajavali, Kaitheli e Assamese - sono sigillati e conservati in una teca di vetro e solo pochi anziani del villaggio sono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.