closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

La culla babilonese, troppo stretta per tutte le civiltà

Storia antica. Nel suo "Il retaggio della Mesopotamia" Stephanie Dalley ricostruisce alcune tesi correnti ma datate, a cominciare da quella che fa derivare la scrittura egiziana e la micenea dalla cuneiforme

Cosa è rimasto delle culture che per tre millenni si sono succedute nella regione attraversata dai fiumi Tigri e Eufrate e che sono generalmente riunite sotto l’etichetta di «civiltà mesopotamica»? È questo l’interrogativo cui cerca di offrire una risposta l’ampio saggio titolato Il retaggio della Mesopotamia della studiosa britannica Stephanie Dalley (Adelphi, con un saggio di David Pingree, traduzione di Adriana Bottini, pp. 345, euro  32.00) apparso per la prima volta nel 1998 per la Oxford University Press, che mostra fin dal titolo quale sia il suo scopo: tracciare gli elementi della «eredità» mesopotamica nelle culture coeve e, soprattutto, in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.