closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Dalla Russia con dissenso

Cannes 74. La quantità di film sovietici non basta a cancellare il divieto a partecipare per il regista Serebrennikov

Alcuni film del passato, significativi nella storia del cinema, fanno da riferimento teorico anche per quelli contemporanei, nelle cinematografie del centro ed est Europa. Nella sezione dei classici restaurati, il festival di Cannes offre alcune decisive esperienze cinematografiche assenti da tempo come Kieslowski, tanto amato quanto dimenticato, con un film realizzato dopo il Decalogo (1988), La doppia vita di Veronica (1991) ovvero come il cinema possa indagare delle pieghe del destino, un film quasi premonitore della biografia del regista. Si riporta alla ribalta anche uno dei classici della regista ungherese Márta Mészáros Diario per i miei figli (1984) Gran premio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.