closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La crisi siriana oscura la questione palestinese

Israele/Palestina. Ignorato dai media prosegue senza risultati il negoziato tra Anp e Stato ebraico mentre le colonie continuano a crescere in Cisgiordania. Gaza fa i conti con la "zona cuscinetto" che l'Egitto intende costruire lungo il confine

Ignorati dai media impegnati a seguire le tappe di avvicinamento alla nuova guerra che gli Usa scateneranno in Medio Oriente, gli “altri” conflitti mediorientali rischiano l’oblio. A cominciare da quello israelo-palestinese. L’espansione delle colonie israeliane a Gerusalemme Est e in Cisgiordania procede senza soste nonostante i negoziati ripresi a luglio tra il governo Netanyahu e l’Anp di Abu Mazen, dopo quasi quattro anni di blocco. I colloqui proseguono, guidati dal negoziatore palestinese Saeb Erekat e dalla ministra israeliana Tzipi Livni. Si sa poco dei risultati. Si è appreso che dopo la liberazione di 24 detenuti politici palestinesi avvenuta il mese...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi