closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La crisi economica «sfiducia» Rohani. Ma non è colpa sua

Iran. Il parlamento iraniano boccia le risposte del presidente su disoccupazione e inflazione. Sanzioni Usa e oligopolio di clero e pasdaran impediscono riforme strutturali

La protesta contro il presidente Rohani di alcuni deputati dagli scranni del parlamento iraniano a Teheran

La protesta contro il presidente Rohani di alcuni deputati dagli scranni del parlamento iraniano a Teheran

Durante il secondo mandato presidenziale dell’ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad ci avevamo fatto l’abitudine, al braccio di ferro tra governo e parlamento. Con il moderato Hassan Rohani, è la prima volta. Ieri i deputati hanno chiesto al presidente di rendere conto dell’alta disoccupazione, della bassa crescita, della svalutazione del rial (da aprile ha perso la metà del valore), del contrabbando di beni e valuta straniera, nonché delle sanzioni bancarie in essere, nonostante l’Iran abbia rinunciato alla sovranità nucleare con l’accordo del luglio 2015. Nella Repubblica islamica la crisi si fa sentire sempre più: il divario tra ceti sociali è sempre più ampio,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.