closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La crescente emigrazione che riguarda gli europei

SCAFFALE. «Quelli che se ne vanno», un saggio del sociologo Enrico Pugliese. Per l’Istat, fra il 2012 e il 2016 sono arrivati in Germania 60.700 italiani

Nancy Lemke, «Only 8 1/2 of Millions» (2015) foto di Gary Connaughton

Nancy Lemke, «Only 8 1/2 of Millions» (2015) foto di Gary Connaughton

Si sussurra, qualche giornalista ogni tanto vi accenna, e però mentre tutti parlano, nel male soprattutto, degli immigrati, nessuno prende davvero sul serio il problema che pure è ormai diventato un grosso e drammatico problema politico: i nuovi emigranti italiani. Certo non hanno più la valigia di cartone e non arrivano sperduti e carichi di pacchi alle stazioni del nord come li abbiamo visti in tanti strazianti bellissimi film neorealisti. Non somigliano a quelli dipinti da Carlo Levi riprodotti nel manifesto per il congresso del 1967 della storica Filef (l’organizzazione para sindacale che si occupava di loro). Ora sembrano ragazzi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.