closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La Cpi apre infine l’inchiesta sui crimini birmani contro i Rohingya. Ma in Bangladesh

Il Myanmar non è membro della Corte penale internazionale e questo ha impedito fin qui alla corte di agire. L'escamotage consiste nell'indagare almeno sulle violenze transfrontaliere. Meglio di niente?

Aprile 2018, profughi Rohingya nella

Aprile 2018, profughi Rohingya nella "terra di nessuno" tra Myanmar e Bangladesh

La Corte penale internazionale (Cpi) ha alla fine deciso di aprire un’indagine sui crimini commessi dal governo birmano contro la minoranza Rohingya. Perché tale indagine non è già stata aperta quando è iniziata la persecuzione nell’ottobre 2016? Qual è suo valore dopo tre anni dall’inizio del massacro? Giornalisti e associazioni per i diritti umani hanno già documentato tempestivamente i crimini commessi dal governo del Myanmar. La Birmania non è un membro della Cpi, e la mancanza di competenza ha impedito alla corte di agire. Tuttavia, dal momento che alcuni crimini sono stati commessi dal governo del Myanmar in Bangladesh, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.