closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La costruzione selettiva della memoria di un paese

SCAFFALE. Italia immaginata. Sentimenti, memorie e politica fra Otto e Novecento, un saggio di Fulvio Conti, edito da Pacini

Un’opera di Whitney McVeigh

Un’opera di Whitney McVeigh

Gli storici abituati a riflettere in termini filosofici sulla propria disciplina sanno bene quale ruolo cruciale occupi la memoria, sia per lo svolgersi degli eventi nel passato, sia per la loro ricostruzione in sede storiografica. In entrambi i casi il ricordo, come pure l’oblio, non sono mai casuali, e intervengono sempre in relazione ai bisogni di una data epoca e di un certo gruppo sociale. Non a caso la memoria è selettiva, come hanno evidenziato pensatori anche molto diversi fra loro: da Nietzsche, secondo cui lo studio della storia è utile solo nella misura in cui può servire alla vita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.