closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La Corte costituzionale promuove la legge Severino

Il presidente della regione Campania Enzo De Luca

Il presidente della regione Campania Enzo De Luca

Niente eccesso di delega, niente disparità di trattamento tra parlamentari e amministratori locali e non si può parlare di sanzione retroattiva. Rispondendo tre volte no, la Corte costituzionale ha sancito per la seconda volta la costituzionalità della legge Severino, che impone la decadenza e la sospensione dal parlamento e dai consigli comunali e regionali dei politici condannati per alcuni reati. Un ricorso riguardava il caso di Vincenzo De Luca. Il governatore della Campania non avrebbe potuto insediarsi alla presidenza della regione - perché condannato a un anno per abuso di ufficio - ma fu salvato dal tribunale civile di Napoli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi