closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La corrente delle toghe di destra: coinvolta nello scandalo ma vincente

Giustizia. Magistratura indipendente vince l'elezione suppletiva per reintegrare il Consiglio superiore dopo le ultime dimissioni legate al caso Palamara

La recente seduta plenaria del Csm con il capo dello stato e la ministra della giustizia

La recente seduta plenaria del Csm con il capo dello stato e la ministra della giustizia

Alle suppletive vince la corrente conservatrice: lo spoglio delle schede, avvenuto ieri, consegna il seggio vacante del Consiglio superiore della magistratura a Maria Tiziana Balduini, giudice a Roma, esponente di Magistratura indipendente. A imporsi, quindi, è il gruppo guidato per anni da Cosimo Ferri, ora deputato di Italia Viva, uno dei partecipanti alle riunioni organizzate da Luca Palamara (ex leader dell’Associazione nazionale magistrati e della corrente Unicost) con Luca Lotti per decidere i vertici di procure e tribunali che risultassero graditi. La questione morale non scalfisce la forza della corrente storicamente più corporativa delle toghe italiane, che raccoglie 2.086 voti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi