closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

La Consulta: “Sbloccare i contratti”

Pubblico impiego. La sentenza obbliga il governo a riaprire il tavolo. Ma non lo impegna a restituire 6 anni di pregresso. Sindacati soddisfatti: «Adesso ci convochino subito». Barbagallo (Uil) e Dettori (Cgil) sperano di riuscire a recuperare anche parte del «maltolto»

Il governo dovrà finalmente sedersi al tavolo per rinnovare i contratti del pubblico impiego: dopo anni di manifestazioni inascoltate (il blocco risale al governo Berlusconi, nel 2010, poi prorogato da Monti, Letta e Renzi), adesso a imporlo è la Corte costituzionale, che ieri ha dichiarato illegittimo il congelamento dei salari. Ma solo a partire dalla sentenza, e non per tutto il pregresso: quindi nessun "risarcimento" per quanto perso negli anni passati, a meno che i sindacati non riescano a contrattare (ma questa è già un’altra storia) un qualche recupero sotto forma di "vacanza contrattuale". La formula per escludere il passato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.