closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La Consulta non è un’arena politica

Che il parlamento non riesca a garantire il plenum della Consulta è il remake di un film già visto: un anno fa, servirono 21 scrutini per eleggere la giudice Sciarra. I suoi sottotitoli confermano un grave deficit di cultura istituzionale tra forze politiche e gruppi parlamentari. Le prime mostrano una concezione proprietaria di un organo posto a tutela della Costituzione: le loro logiche, solo apparentemente diverse («si fa come dico io», «devono bussare alla nostra porta», serve «il necessario lavorio per convincere chi esita»), esprimono la stessa faziosa egemonia su un organo di garanzia ridotto a cosa loro. Assecondando tali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi