closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La Consulta apre al ricorso sull’Italicum

Leggi Elettorali. Sentenza di chiusura della Corte costituzionale sulle Europee, ma via libera per le norme che riguardano il parlamento nazionale. Esplode il rischio del ballottaggio, il «cuore» del nuovo sistema che ai grillini non dispiace

Un'udienza della Corte costituzionale

Un'udienza della Corte costituzionale

Attesa da due mesi, è stata depositata ieri - a ballottaggi conclusi - la sentenza della Corte costituzionale sulla legge elettorale per le europee. La Corte ha giudicato inammissibile la questione sollevata dal Tribunale di Venezia, che sospettava l’incostituzionalità della soglia di sbarramento del 4% dal momento che per le elezioni del parlamento europeo non esiste un problema di «governabilità». Giudizio assai delicato - e già la Corte costituzionale tedesca aveva fatto cadere lo sbarramento per le liste candidate in Germania - perché con ricadute potenziali sulle elezioni dell’anno scorso (quelle del Pd al 40,8%). Giudizio che la Consulta ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi