closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La connection tra Expo e Mose

Nord Est. Con l’arresto di Maltauro emergono gli intrecci tra le cricche venete e milanesi

L'imprenditore Enrico Maltauro

L'imprenditore Enrico Maltauro

Dal 20 al 22 settembre si farà ancora la «gran festa universale» all’ombra di Palladio e Monte Berico? Era stata annunciata in pompa magna dal sindaco democratico Achille Variati, giusto alla vigilia di Pasqua: «Vicenza è stata scelta dall’Anci come città testimonial di Expo 2015 per il Veneto. Abbiamo il compito di trasformarla in un'opportunità per Vicenza, le sue bellezze e le sue aziende». Imbarazzante proclama dopo l’arresto di Enrico Maltauro, che ha ammesso tangenti milionarie nella "cupola" degli appalti milanesi. Tanto più che il grumo sussidiario di affari & politica, nella piccola patria bianca del Nord Est, è storia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi