closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La combattente in nome del genere

Noir. «Regina nera. La giustizia di Mila» di Matteo Strukul per e/o edizioni. Una seconda storia pulp per la "guerriera" in lotta contro le secolari violenze sulle donne

Una delle caratteristiche su cui si è basata e continua a fondarsi la letteratutura di genere è la serialità. E la dimensione seriale, spessissimo, deriva dalla creazione di un personaggio, di un eroe che ponendosi al centro della ribalta garantisca l’unità delle vicende raccontate trasformandole in saga. Negli ultimi vent’anni, la narrativa italiana ha assistito alla nascita di tanti personaggi del genere che non solo hanno adempito alla loro funzione primaria – garantire, appunto, unità, e al contempo assicurare il lettore sul ritorno e la centralità di determinati elementi nei vari romanzi che li hanno visti e li vedranno protagonisti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi