closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«La colonizzazione andrà avanti, con discrezione»

Israele/governo. Parla l'analista Michel Warschawski: «Bennett conosce le linee rosse degli Usa e proverà a manovrare traendo profitto dalle priorità dell’Amministrazione Biden che sono la Cina e l’Iran e non i palestinesi»

Naftali Bennett

Naftali Bennett

«Cambia il vento in Israele», «Svolta in Israele». Sono solo alcuni dei titoli dei giornali di tutto il mondo sul governo che Naftali Bennett (destra religiosa) e Yair Lapid (centro) intendono formare escludendo il partito Likud e il suo leader Netanyahu per la prima volta in 12 anni. Siamo davvero a uno storico bivio politico? Ne abbiamo parlato con l’analista israeliano Michel Warschawski.   Si parla di fine dell’era di Netanyahu. A mio avviso è prematuro, Netanyahu è ancora in grado di portare scompiglio nel campo avversario, giocando sul pericolo del «governo di sinistra». Parla di pericoli per la sicurezza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi