closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«La colonizzazione andrà avanti, con discrezione»

Israele/governo. Parla l'analista Michel Warschawski: «Bennett conosce le linee rosse degli Usa e proverà a manovrare traendo profitto dalle priorità dell’Amministrazione Biden che sono la Cina e l’Iran e non i palestinesi»

«Cambia il vento in Israele», «Svolta in Israele». Sono solo alcuni dei titoli dei giornali di tutto il mondo sul governo che Naftali Bennett (destra religiosa) e Yair Lapid (centro) intendono formare escludendo il partito Likud e il suo leader Netanyahu per la prima volta in 12 anni. Siamo davvero a uno storico bivio politico? Ne abbiamo parlato con l’analista israeliano Michel Warschawski.   Si parla di fine dell’era di Netanyahu. A mio avviso è prematuro, Netanyahu è ancora in grado di portare scompiglio nel campo avversario, giocando sul pericolo del «governo di sinistra». Parla di pericoli per la sicurezza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.