closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La classe operaia va nel cloud

Ri-mediamo. I cosiddetti intermittenti devono essere adeguatamente tutelati e, si potrebbe aggiungere, va loro corrisposto un reddito universale. Inoltre c'è il problema enorme dei dati personali oggi impropriamente nelle mani degli Over The Top

L’audizione tenutasi lo scorso lunedì davanti alle competenti commissioni parlamentari sulla proposta di legge di bilancio ha segnato un punto di svolta nei temi posti dal segretario della Cgil Maurizio Landini. Insieme alle questioni importanti sì, ma certamente più arate e prevedibili inerenti alle tutele del vasto universo del lavoro e ancor più del non lavoro o del precariato, hanno fatto il loro ingresso in scena due nodi, diversi ma storicamente deboli o assenti dalla sintassi della principale organizzazione sindacale. Per un verso il disagio dei protagonisti dello spettacolo dal vivo, quelli noti ma soprattutto i volti sconosciuti che permettono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi