closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La città muta cerca i suoi riti

Costa Azzurra. L’orrore - tra aiuole e sole, turisti e moules frites - qui è quasi inconcepibile. La strage durante i fuochi ha colpito soprattutto i bambini, perduta la mano dei genitori: 10 sono morti, 54 feriti

Nizza

Nizza

Il cielo blu, perfetto, dello stesso colore del mare e neanche un nuvola, una leggera brezza che spira dalle montagne dietro la città, i fiori ben curati delle aiuole sulla lunga passeggiata costiera. Nizza sembra muoversi in un’aria sospesa, fatta di nulla, senza spazio e senza tempo. A pochi metri dal luogo dove si è fermata la corsa del candido camion che ha falciato come birilli ottantaquattro persone ci sono curiosi che fotografano, sportivi che corrono e vanno in bicicletta, turisti che fanno il bagno, turisti che portano fiori, turisti che si fanno i selfie, altri che piangono e pregano,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.