closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Cina riapre le porte. Ma solo a chi ha usato il vaccino cinese

Prima è stato Xi Jinping a richiedere a tutti i paesi di prepararsi a usare uno standard - propose i Qr Code, ampiamente usati, da anni, in Cina - per consentire alle persone di riprendere a viaggiare. Poi la Cina ha proposto l’istituzione di un passaporto vaccinale, facoltativo, agganciato a WeChat, la super app cinese indispensabile ormai per vivere in Cina e con la quale si paga, si prenota cibo, si pagano le tasse e di recente si ottengono anche i «codici-salute» per muoversi all’interno del paese. Subito dopo la proposta, in realtà, sui media cinesi sono apparsi articoli critici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.