closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La chiesa di Sant’Antonio a Tersia occupata per i senza tetto

Je so' pazzo. Gli attivisti dell'Ex Opg ripuliscono l'edificio cinquecentesco, lasciato privo di qualsiasi manutenzione dalla confraternita dei Redentoristi, per ospitare chi non ha una dimora fissa

L'occupazione della chiesa di Sant’Antonio a Tarsia

L'occupazione della chiesa di Sant’Antonio a Tarsia

Ieri all'alba sono entrati nella chiesa di Sant'Antonio a Tarsia (abbandonata da anni) e, sotto lo sguardo curioso del quartiere, hanno cominciato a portare dentro brandine e materassi. I ragazzi dell'Ex Opg di Napoli Je so' pazzo, che hanno dato vita alla lista Potere al popolo!, hanno attrezzato un'area lungo la navata per ospitare almeno una ventina di senza fissa dimora. Si tratta di una delle attività che l'Ex Opg porta avanti con la Rete di Solidarietà popolare, di cui fanno parte ad esempio Don Franco, parroco di Poggioreale, e Napoli insieme, un'associazione che distribuisce pasti agli homeless. «Avevamo chiesto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.