closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La centralità del suono

Musica. Alla capitolina Casa del Jazz di scena la solo performance, protagonisti il polistrumentista Eugenio Colombo e il trombonista-compositore Giancarlo Schiaffini

Giancarlo Schiaffini

Giancarlo Schiaffini

Se l’improvvisazione è uno dei pilastri del jazz, la solo-performance rappresenta l’esaltazione di questa caratteristica mettendo a nudo il solista di fronte al suo pubblico. Non è, però, esibizione autoreferenziale perché l’artista è in continuo dialogo con sé stesso, la sua memoria, il suo inconscio, la sua “profondità verticale” e – in contemporanea – con gli spettatori con i quali interagisce. La Casa del Jazz in ottobre ha dialogato con la capitolina festa del cinema (tre incontri intitolati “Il magico accordo: cinema e jazz”) e puntato i riflettori sulla solo-performance, invitando il polistrumentista Eugenio Colombo (19/10) ed il trombonista-compositore Giancarlo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.