closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La cena a mani legate. I «no» dei vice premier al tavolo Conte-Juncker

Legge di bilancio. Il presidente del Consiglio a Bruxelles senza margini di trattativa I capi di Lega e M5S: nessun passo indietro. Solo «rimodulazione»

Il presidente  del consiglio Giuseppe Conte con Jean-Claude Juncker

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte con Jean-Claude Juncker

Salvini e Di Maio non ci saranno alla cena di stasera a Bruxelles. Però ci tengono a far conoscere all’ospite i e ai convitati Dombrovskis e Moscovici il loro non secondario parere. Quindi dichiarano a raffica: un fuoco di sbarramento in piena regola. Il leghista illustra il suo parere su quota 100: «Nessuno né da Bruxelles né da Marte mi convincerà a non cambiare la Fornero. Non ci sarà nessun maxiemendamento. I capisaldi della manovra restano quelli che sono». Di Maio rilancia: «Il reddito non si tocca e quota 100 è solo l'inizio. L’obiettivo è quota 41 di contributi. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi