closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La Cassazione: non è reato resistere al respingimento in Libia

Sentenza. La suprema Corte stabilisce che non si verifica la resistenza a pubblico ufficiale quando i profughi agiscono per cercare di non tornare in un luogo non sicuro. Assolti i due giovani della Von Thalassa, che per Salvini erano «dirottatori» e per Toninelli «farabutti da punire»

La Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione

Non commette reato il migrante che oppone resistenza a un pubblico ufficiale quando «soccorso in alto mare e facendo valere il diritto al non respingimento verso un luogo non sicuro si opponga alla riconsegna allo stato libico». Lo ha stabilito la Corte di Cassazione. La vicenda giudiziaria riguarda due naufraghi che nel luglio 2018, dopo essere stati soccorsi dal rimorchiatore Von Thalassa nel canale di Sicilia, erano riusciti a convincere il comandante e l’equipaggio a non ricondurli in Libia per essere riconsegnati alla cosiddetta guardia costiera libica, ma a navigare invece verso la Sicilia. A quel tempo al ministero dell’interno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.