closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La Cassazione: «Il sindaco di Bibbiano doveva rimanere libero»

Reggio Emilia. Ma Carletti è tra i 26 indagati che ieri hanno ricevuto l’avviso di chiusura indagini

Il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti

Il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti

Non doveva essere arrestato né finire ai domiciliari, e non c’erano neppure gli estremi per sottoporlo ad altre misure cautelari. Il sindaco di Bibbiano, il dem Andrea Carletti, pur avendo ricevuto ieri insieme ad altri 25 indagati l’avviso di conclusione delle indagini nell’ambito dell’inchiesta «Angeli e Demoni» sugli affidi illeciti in Val d’Enza, non avrebbe dovuto subire l’obbligo di dimora impostogli nel bel mezzo di una campagna di fango mediatico e social imbastita da forze politiche che di sicuro ora non gli chiederanno scusa. A dirlo chiaramente è la Cassazione che ieri ha motivato il verdetto con il quale il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.