closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La casalinga di Voghera e il manovratore del Mottarone

Sicurezza. Quasi tutti gli infortuni hanno un comune determinante costituito dalla violazione di una o più norme da parte di uno o più soggetti, lavoratori inclusi in qualche caso; secondo gli imprenditori la colpa è sempre o quasi della disattenzione dell’operatore. Eppure, le norme le abbiamo e sono adeguate

La sequenza di infortuni mortali per poco al di sopra della media degli anni ante Covid rimanda, oltre il coro dei coccodrilli, a interrogativi profondi sul perché di questi eventi e come evitarli. Discutendo recentemente sul tema mi sono reso conto di una deformazione professionale dovuta al fatto che le indagini sugli infortuni sono uno dei prodotti quotidiani della mia attività come tecnico della prevenzione in una ASL/ATS. Abitudine, assuefazione e frustrazione portano sempre meno a ragionare estesamente, oltre la singola indagine post evento. Sintetizzando: quasi tutti gli infortuni (non sono incidenti!) hanno un comune determinante costituito dalla violazione di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi