closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Casa Bianca voleva un golpe contro Maduro

Stati Uniti. Lo rivela il New York Times: «Incontri con ufficiali ribelli». Poi il progetto è stato bloccato. Intanto, in vista delle elezioni di midterm, Obama torna in pista contro Trump: «Minaccia la democrazia». Il plauso di Sanders

Il presidente statunitense Donald Trump

Il presidente statunitense Donald Trump

Il New York Times, citando sia funzionari Usa che un ex comandante militare venezuelano, ha rivelato come nell’ultimo anno l’amministrazione Trump abbia avuto diversi incontri segreti con ufficiali venezuelani ribelli, per discutere un piano finalizzato a rovesciare il presidente Nicolas Maduro; alla fine i funzionari statunitensi hanno deciso di non aiutare i cospiratori ed hanno bloccato i piani per il colpo di stato. LA CASA BIANCA non ha voluto commentare i dettagli degli incontri, ma si è limitata ad un comunicato con cui ha detto che è importante impegnarsi in «un dialogo con tutti i venezuelani che dimostrano il desiderio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.