closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La carica degli oriundi

Pagine. Un libro racconta le storie dei calciatori sudamericani di origini italiane

L’Argentina è una colonia inglese di italiani che parlano spagnolo, questo tra i più vieti luoghi comuni della xenofobia sudamericana viene talora rovesciato nell’altro secondo cui un argentino è un italiano che parla spagnolo ma pensa di essere un inglese. «Oriundo» è comunque la parola che, deducendo per etimologia l’origine, si applica da un secolo agli italiani di ritorno, specie i calciatori, figli e nipoti di quanti fra Ottocento e Novecento dovettero migrare nelle Americhe, in primis Argentina e Brasile. Così una volta ne scrisse Gianni Brera: «I bianchi si vantavano criollos per mero sfizio ma chiamavano cabezitas negras, caprette...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.