closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La calma Zen di Gabbani

Sanremo. Una delle sorprese della sessantasettesima edizione con la divertente «Occidentali's Karma». «Il mio pezzo non è solo un divertissement - spiega il cantante - sono alla ricerca del senso della vita»

Francesco Gabbani sul palco dell'Ariston

Francesco Gabbani sul palco dell'Ariston

L’intelligenza è demodé canta Francesco Gabbani, e proprio non gli si può dare torto. E risposte facili e dilemmi inutili serpeggiano ovunque in questo Sanremo orfano di belle canzoni. Occidentali’s Karma è divertente. E il balletto di contorno, già in fase tutorial sul web, ha conquistato tutti, sia che ricordasse Silvestri sia che catapultasse a Cecchetto. Insomma, in qualche modo Gabbani di suo vince per lo meno perché risveglia dal torpore melò amoroso festivaliero. Elemento fondamentale della coreografia è lo scimmione, citazione colta tratta dal libro di Desmond Morris La scimmia nuda. Gabbani ci tiene a specificare che la canzone...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi