closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

La Bundesbank smonta il «bazooka» di Draghi

Austerità. Critiche al piano «Omt» anti-default

A sinistra Jens Weidmann, presidente Bundesbank; a destra, Mario Draghi, presidente Bce

A sinistra Jens Weidmann, presidente Bundesbank; a destra, Mario Draghi, presidente Bce

C'è stato solo il tempo per tirare un respiro, e credere che le politiche di austerità verranno allentate per favorire la crescita, che dalla Germania è giunto un doppio affondo. Il primo è stato quello del Cancelliere Angela Merkel che ha ribadito la sua opposizione all'allentamento dell'austerità fiscale nell'Eurozona. A pochi gioni dal consiglio della Bce che dovrebbe abbassare i tassi di interesse ha sferrato un colpo basso all'indipendenza del suo presidente Mario Draghi. Per Merkel la Germania avrebbe invece bisogno di tassi d'interesse più alti. Ieri è arrivato il secondo colpo dalla Bundesbank. Il presidente Jens Weidmann ha messo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.