closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La breccia di Atene e gli scafisti della Bce

Europa. La sfida di Syriza e la Grecia che non va lasciata sola, le guerre, i migranti, l'Unione europea dei finanzieri. La saldatura delle lotte anti-austerità con quelle per i diritti non c’è stata. Proviamoci

Alexis Tsipras

Alexis Tsipras

“Tsipras ha aperto una breccia”. Così abbiamo detto in tanti dopo la vittoria di Syriza. Una breccia in quel muro che caratterizza l’”Europa Reale”. Il muro dell’austerità, che è insieme dominio sociale, geopolitico e vero e proprio apartheid, soprattutto visto da Sud, dal Mediterraneo e dai migranti. La breccia non si è richiusa, nonostante la protervia delle leaderships Ue a murare vivo il nuovo corso ellenico. Che invece è stato bravo a tener aperto lo spazio conquistato, il consenso tra il proprio popolo e le contraddizioni in casa delle oligarchie. A sostegno del popolo greco, si sono schierati in tanti....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.