closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La bottega di John Bock

john-bock-eroeffnung-museum-berlin-

john-bock-eroeffnung-museum-berlin-

Una scarpa fa girare una presina da cucina e dentro un’alcova fatta di copertine per bambini, un attore, acconciato come un Rondò Veneziano, usa delle bambole per raccontare una versione strampalata di Moby Dick e del Capitano Achab. È il mondo barocco e freak di John Bock, artista tedesco multimediale conteso da vari festival (Biennale, Documenta) e fino al 21 agosto «presente» alla Berlinische Galerie della capitale tedesca con la personale «In the Moloch of the Presence of Being». Undici opere con otto video in una panoramica degli ultimi dieci anni di lavoro che incorpora lo spettatore direttamente sul palcoscenico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.