closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La «bomba» di Trump: morti, case distrutte e raccolti devastati

Afghanistan. Primi video sui veri effetti del super-ordigno «Moab». Scuse in tv dei militari Usa per le «vittime civili». Assalto talebano, strage a Mazar: I turbanti neri attaccano una base militare, almeno 130 i soldati uccisi

L’esplosione della «madre di tutte le bombe» catturata in un video

L’esplosione della «madre di tutte le bombe» catturata in un video

Soltanto venerdì l’esercito afghano è potuto entrare nell’area dove giovedì scorso la bomba da 11 tonnellate di esplosivo è stata sganciata dagli americani nel distretto di Achin, provincia orientale di Nangarhar. Ma video girati nei dintorni a due giorni dallo scoppio e i primi che ora cominciano a girare dopo che gli americani hanno tolto i sigilli dall’area del bombardamento, mostrano le prime distruzioni e gli effetti di un ordigno considerato secondo solo alla bomba atomica: il più potente ordigno non nucleare i cui effetti sono ancora segreti e probabilmente tali rimarranno. CONDITI DA DICHIARAZIONI, dati e simil certezze –...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.