closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La barca dei desideri traditi

MAJA LUNDE. Un’intervista con la scrittrice norvegese ospite in Italia per presentare il suo «La storia dell’acqua» (Marsilio). Dopo «La storia delle api», seconda tappa di una tetralogia che si interroga sul disastro climatico. Tra i fiordi contemporanei e il 2041 in Francia, quando i rifugiati e profughi saranno gli europei

«La mia barca, la mia Blå, regalo di mamma, le sue braccia tese, il regalo che io non sono riuscita a non accettare, l’unico regalo che mi ha fatto che io avessi davvero desiderato. A differenza di lei, la Blå non mi ha mai tradito». Signe ha 70 anni mentre rammenta il significato di quella che per lei è stata una casa e su cui ancora attraversa il blu dell’oceano. Blå è il titolo dell’ultimo romanzo di Maja Lunde, scrittrice norvegese che con questo nuovo libro, La storia dell’acqua, tradotto da Giovanna Paterniti e pubblicato per Marsilio (pp. 346, euro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.