closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La baguette anarchica

Reportage. Alla conquista del pane, problemi e successi di una bottega autogestita a Parigi

A poco più di 6 km dal centro di Parigi, nella periferia est, sorge il comune di Montreuil, già casa dei fratelli Lumière e di George Méliès. È stato il primo quartiere a essere liberato il 18 agosto 1944 dall’occupazione nazista, grazie a una sollevazione popolare guidata dal comandante partigiano Henry. È ora una zona in rapida evoluzione, sempre meno operaia e sempre più «bobo» (bourgeois+bohème) con una massiccia presenza di nuovi immigrati. Al 47 di Rue de la Beaune da 6 anni funziona una panetteria, una boulangerie, anarchica e autogestita. Prende il nome da un libro del rivoluzionario russo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi